AID Italia - La risposta alle tue domande sulla dislessia

Aid sezione di

Milano

In base alla legge regionale 23/99 - domande online a partire dal 16 gennaio 2019

Contributi per acquisto di strumenti tecnologici: nuovo provvedimento

Contributi per acquisto di strumenti tecnologici: nuovo provvedimento

La Regione Lombardia ha deliberato, anche per l'anno 2019, l'erogazione di contributi per l’acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati per persone con disabilità o disturbi specifici dell'apprendimento (DSA)(Legge Regionale 23/99).

La domanda per l’acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati – corredata dagli allegati necessari – deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it  a partire dalle ore 10:00 del 16 gennaio 2019.

Consulta il bando completo a questo link.

N.B. La Regione Lombardia ha approvato un nuovo provvedimento, con deliberazione n° XI/1446 del 25 marzo 2019. Scopri i dettagli. Scopri i dettagli

Obiettivi del bando

Lo scopo della misura è quello di sostenere le persone disabili ed i minori con disturbi specifici dell’apprendimento, unitamente alle loro famiglie, mediante un contributo economico per l’acquisto (ovvero noleggio o leasing) di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati finalizzati ad implementare le abilità della persona e potenziare la sua qualità della vita.

Chi può partecipare

Possono partecipare al presente bando i soggetti che, al momento della presentazione della domanda, posseggano i seguenti requisiti:

  • giovani o adulti disabili;
  • minori o giovani con disturbo specifico di apprendimento (DSA);
  • con un ISEE in corso di validità inferiore o uguale a 30.000,00 euro;
  • che non hanno ricevuto il contributo per l’acquisizione di strumenti tecnologicamente avanzati ai sensi della l.r. 23/1999 nei 5 anni precedenti la misura e nella stessa area.

E’ prevista la deroga al precedente requisito nel caso di interventi per:

  • adeguamento/potenziamento dell’ausilio/strumento determinato da variazioni delle abilità della persona o dalla necessità di sostituzione di un ausilio/strumento già in dotazione non più funzionante;
  • le famiglie con figli con DSA che, pur avendo usufruito precedentemente di tale beneficio, necessitano di adeguare/potenziare il software specifico utilizzato;
  • acquisizione di una tipologia di ausilio/strumento diverso da quello per il quale era stato concesso il contributo.

Ogni beneficiario può presentare una sola domanda. Nel caso di famiglie dove sono presenti più minori possibili beneficiari o con problematiche differenti (es. minore disabile e minore con DSA) ovvero con disabilità/difficoltà simili ma necessitanti di ausili diversi, è possibile la presentazione di più domande.

Caratteristiche dell'agevolazione

La presente misura è finalizzata ad estendere le abilità della persona ed a potenziare la qualità di vita delle persone disabili e dei minori con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) mediante un contributo economico pari al 70% delle spese sostenute per l’acquisto (ovvero noleggio o leasing) di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati.

Sono ammissibili al finanziamento gli ausili/strumenti acquistati, compresi quelli utilizzati con titolo diverso dalla proprietà, con una spesa non inferiore a € 300,00.

Il contributo è riconosciuto nella misura del 70% della spesa ammissibile e comunque non superiore a € 16.000,00 ed entro i seguenti limiti:

  • personal computer da tavolo o tablet comprensivi di software specifici, contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, € 400,00;
  • personal computer portatile comprensivo di software specifici, contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, € 600,00;

Come partecipare

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 10:00 del 16 gennaio 2019.

La domanda inoltre deve avere in allegato il preventivo, o la fattura, o la ricevuta fiscale della spesa sostenuta ovvero, in caso di ausili o strumenti particolarmente costosi acquistati tramite rateizzazione, dalla copia del contratto di finanziamento rilasciato dalla ditta fornitrice o dalla finanziaria, da caricare elettronicamente sul sistema informativo.

Le domande sono assegnate alle ATS in base alla residenza anagrafica del richiedente.

La valutazione delle domande prevede sia un’istruttoria tecnica che un esame di natura economico-finanziaria. Il procedimento di valutazione ed ammissione da parte delle ATS si conclude entro 30 giorni dalla presentazione della documentazione prevista dal presente atto.

Nel caso di domande assoggettate a controllo si interrompono i termini dell’istruttoria. E’ responsabilità dell’ATS comunicare ai destinatari gli esiti finali del procedimento.

Criteri di partecipazione

  • la domanda deve avere in allegato il preventivo, o la fattura, o la ricevuta fiscale della spesa sostenuta. Si è deciso di estendere la possibilità di accesso a tutti coloro che hanno sostenuto la spesa nel corso del 2018, ancorchè la misura abbia carattere facoltativo, così come previsto dalla LR 23/1999 e pertanto non possa configurarsi come un livello essenziale di intervento. Ovvero, in caso di ausili o strumenti particolarmente costosi acquistati tramite rateizzazione, copia del contratto di finanziamento rilasciato dalla ditta fornitrice o dalla finanziaria, da caricare elettronicamente sul sistema informatico. Nel caso di domanda ammessa e non finanziata per mancanza di risorse nel precedente bando (esaurimento fondi), la fattura o la ricevuta fiscale in allegato alla nuova domanda può essere antecedente alla data sopra indicata, ma non oltre l’01.01.2018;

  • il giovane adulto con DSA può presentare la richiesta, entro il 25° anno di età;

  • la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) non è più ammessa;

  • non viene indicata la data entro la quale il cittadino dovrà presentare la fattura a seguito di preventivo (sarà interesse del cittadino presentarla il prima possibile);

  • sono state introdotte nella domanda altre autocertificazioni, tra cui il possesso di certificato con DSA;

  • non è necessario presentare il progetto, ma è necessario presentare il certificato del Medico specialista/prescrittore nel quale dovrà essere attestata la congruenza tra la patologia e lo strumento.

Aggiornamento criteri domanda - Delibera n. XI/1446 del 25 marzo 2019

La Regione Lombardia ha approvato un nuovo provvedimento, con deliberazione n° XI/1446 del 25 marzo 2019.

Il provvedimento prevede di:

  1. rifinanziare la misura “Interventi a favore di giovani e adulti disabili ovvero minori e giovani con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) per l’acquisizione di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati” – l.r. 23/1999 e l.r. 4/2010 – anno 2018/2019, con ulteriori risorse pari a 2.000.000,00 euro, fermo restando i criteri di accesso e le modalità di partecipazione di cui alla DGR 681 del 24.10.2018 e dei relativi provvedimenti attuativi;
  1.  estendere la possibilità di accesso a tutti coloro che hanno sostenuto la spesa nel corso del 2018, ancorché la misura abbia carattere facoltativo, così come previsto dalla lr. 23/1999 e pertanto non possa configurarsi come un livello essenziale di intervento;

Scarica la nuova deliberazione

Documenti utili

Contatti

Giulia Borgomaneri, tel. 02.67.65.36.16

In alternativa è consigliabile rivolgersi alla propria ATS di appartenenza.

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.